Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Napoli, Giuntoli: «Decisioni vergognose»
© ANSA
calcio
0

Napoli, Giuntoli: «Decisioni vergognose»

Il direttore sportivo contro l'arbitraggio di Valeri: «Rigori per la Juve inesistenti, c'era fallo su Albiol»

TORINO - Il Napoli alza la voce attraverso il direttore sportivo Cristiano Giuntoli, che interviene a Rai Sport solo per parlare degli episodi arbitrali: «Non abbiamo deciso di interrompere il silenzio stampa, ma ci sembrava il caso di fare i complimenti ai ragazzi per la prestazione. Usciamo sconfitti per delle scelte non discutibili, ma vergognose e che fanno male al calcio italiano. Ci sembra eccessivo il primo fallo fischiato da Valeri per il contatto Koulibaly-Dybala, dal campo pensavo fosse più netto. Sul secondo Reina tocca il pallone poi non può sparire e tocca l’attaccante. Su Albiol, il fallo è netto, con due calciatori contro uno. Decisioni arbitrali vergognose, complimenti alla squadra».

Il contatto Pjanic-Albiol e quello Reina-Cuadrado

IL SITO DEL NAPOLI - Così, invece, il Napoli commenta la partita sul suo sito ufficiale: "Il Napoli perde 3-1 allo Juventus Stadium contro la Juve nella semifinale d'andata di Coppa Italia. Ma l'analisi tecnica non può leggersi al netto di episodi che hanno condizionato l'andamento del match e che certamente susciteranno discussioni, portando a corredo della gara un carico notevole di rammarico ed amarezza per il Napoli. Eloquente la sequenza che si sviluppa poco dopo l'ora di gioco. Sul 2-1, il Napoli è riversato in avanti e su cross d'angolo Albiol viene steso in area da Bonucci.

Napoli, Giuntoli: «Decisioni vergognose»
©  Prova Credits

 Prova didascalia

L'arbitro Valeri non fischia il rigore, la Juve va in contropede e sullo svolgimento dell'azione Cuadrado si trova davanti a Reina. Il portiere azzurro esce e tocca il pallone, poi dopo Cuadrado va giù. Stavolta Valeri concede il rigore. Tutto in meno di 30 secondi. Peccato, perchè il Napoli era passato per primo con una splendida azione culminata dal marchio d'autore di Callejon che dalla sua "mattonella" preferita ha infilato sul secondo palo l'1-0. Poi il secondo tempo. In avvio un rigore molto al limite fischiato su Dybala per un presunto fallo molto dubbio di Koulibaly sancisce il pareggio. Di seguito il 2-1 di Higuain. E successivamente il frame decisivo al minuto 68, già raccontato. Finisce 3-1, ma soprattutto finisce con il sapore amaro di un boccone al veleno. Il ritorno si giocherà il 4 aprile al San Paolo". 

Allegri: "Fare peggio del primo tempo era difficile"

Vedi tutte le news di Napoli

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti